Cerca nel blog

Caricamento in corso...

Attenzione: se non funziona "CERCA NEL BLOG" usa questo link (basterà cambiare il termine di ricerca con quello di tuo interesse)

domenica 21 dicembre 2014

STRATEGIA IMBATTIBILE PER DEMOLIRE IL COLESTEROLO


LETTERA

PROBLEMI DI COLESTEROLO ALTO

Ciao Valdo. Spero stia bene. Le avevo scritto più di un anno fa, parlandole del mio livello di colesterolo a 400. Dopo la sua risposta sono diventata vegetariana e ho smesso di prendere statine che assumevo da 14 anni. Mi trovo in Australia con un working holiday, e penso sia il modo giusto per cambiare dieta, visto che devo preparare da mangiare solo per me.

VEGANA DA FINE AGOSTO E CRUDISTA DA FINE NOVEMBRE

L'unico problema è che i valori del colesterolo sono diversi da quelli italiani e non so cosa sta succedendo nel mio corpo. Ho bisogno di un parere competente. Con gli esami di marzo il colesterolo era a 10.5, e qui in Australia la norma sarebbe <5 .="" br="">

DATI TABELLARI E INCERTEZZE INTERPRETATIVE

Ho ripetuto gli esami, il colesterolo è a quota 9.2, trigliceridi 0.6, HDL 1.9, LDL 7.0, Vitamina B12 e folato 284 pmol/L, Holo TC Assay (serum active vitamin B12) 20 pmol/L. Ti trascrivo quello che c'è negli esami al di fuori della norma secondo i medici. Il problema è che da queste parti, oltre a non capirci nulla coi numeretti, non sono seguita da nessuno, per cui non so se sto facendo qualcosa di giusto o di sbagliato. A volte mi prende la paura, avendo perso mia mamma per infarto da colesterolo alto. Da fine agosto sono vegana e, da fine novembre, sono pure crudista. Di cotto mangio solo riso nero, saraceno e saltuariamente legumi, cuocendo in modo conservativo. Tutto il resto è crudo.

NON INTENDO CADERE NEI FARMACI

Non voglio assolutamente fare il metodo fai da te. Per questo ho letto i suoi libri e leggo sempre le sue tesine. Però non sono medico e non ne capisco molto a riguardo. L'unica persona a cui posso chiedere aiuto e della quale mi fido veramente è lei. I medici mi chiamano perché vogliono vedermi per un colesterolo così alto e una B12 così bassa, ma a me non va perché il rimedio per loro sarebbero medicine. Intanto sto facendo disintossicazione con l'uva per 3 giorni, visto che fa bene anche per il fegato.

CONSIGLI PER IL COLESTEROLO E LA B12

Non so se sto sottovalutando la mia salute. Cosa mi consiglia per il mio colesterolo? Cosa potrei fare per la B12? Il fatto è che sto troppo bene da vegana e non voglio tornare indietro! Però mi serve la sicurezza di fare le cose a regola d'arte. Non so se dipende dal veganesimo ma, al mattino appena sveglia, sento i muscoli leggermente indondolenziti e, quando faccio yoga, mi si informicolano subito alcune parti del corpo. Per il resto mi sento piena di energia. Mi sento forte come non mai. 

DEVO APPRONFONDIRE LA MIA CULTURA SALUTISTICA

Mi scuso per la lettera così lunga, ma ho solo 24 anni e devo imparare ancora molto in questo ambito. Purtroppo i medici ti fanno solo preoccupare. Se non fosse per l'ipercolesterolemia da tener d'occhio credo non ci andrei. Grazie di tutto! Un abbraccio e spero di poterla conoscere quando tornerò in Italia, visto che non abito lontana da Udine. Sarebbe un piacere seguire le sue conferenze.
Silvia

*****

RISPOSTA

MICROMOLI E NUMERO DI AVOGADRO

Ciao Silvia. Oggi si parla di moli, minimoli e micromoli per litro, che sono l'unità di misura delle sostanze in chimica. Il mole è la quantità di sostanza di un sistema che contiene entità pari al numero degli atomi presenti in 12 atomi di carbonio. In pratica il mole viene anche definito il numero di Avogadro, in onore al celebre scienziato piemontese Amedeo Avogadro  (1776-1856), noto per i suoi studi sulla teoria molecolare. La legge di Avogadro dice che, sotto condizioni controllate di temperatura e pressione, uguali volumi di gas contengono uguali numeri di molecole.

TABELLE MEDICHE SUL COLESTEROLO

I livelli di colesterolo totale HDL più LDL per l'Australia e i paesi anglosassoni vanno dai 200 mg per dL (o 5,2 mmol/L) come quota ideale, ai 200-239 mg per dL (5,2 mmol/L a 6,2) come quota a medio rischio, a 240 e più (a 6,3 mmol/L e più) come quota doppio rischio rispetto a chi sta sul livello ideale.

IL RANGE DEI TRIGLICERIDI

I livelli di trigliceridi stanno sotto i 150 mg per L (1,7 mmol/L) come quota ideale, salendo a 155-199 per L (1,7-2,2) come borderline, ai 200-499 mg per L (2,3-5,6) come quota alta, e crescendo ancora a oltre 500 mg per L (oltre 5,7), come quota pericolosa. Da rilevare che un mio amico in Filippine stava a livello 1000 per diversi anni, per cui non si muore tanto facilmente se solo si applica un po' di maggiore saggezza.

CI SONO VALIDI MOTIVI PER ESSERE OTTIMISTI

La mia opinione sul tuo quadro generale è positiva per diversi aspetti. Sulla B12 non devi fare un bel niente visto che stai su livelli ottimali, tanto più che le tabelle mondiali sulla cobalamina hanno subìto note manipolazioni dalla FDA e non sono per niente affidabili. Non sei tu che devi andare incontro alle tabelle ma esattamente l'opposto. Quanto ai folati B9, un vegetariano non ci deve nemmeno pensare. In Australia hanno ottimi semi di girasole, e non mancano germe di grano, mandorle e germogli vari. Inseriscili regolarmente nella tua dieta e ti garantirai un buon apporto sull'interrogata del gruppo vitaminico B.

TRIGLICERIDI BASSI A COMPENSAZIONE

Sul colesterolo totale stai sicuramente su quote alte. Ma ci sono diverse cose da dire. Intanto hai i trigliceridi bassi e fanno da ovvio contraltare al colesterolo. Sarebbe pure importante conoscere i valori di omocisteina che si verificano con un esame a parte. Se anche quella stesse su valori bassi intorno a quota 7, anziché a 20 e oltre, il livello alto di colesterolo peserebbe assai di meno.

TRE PUNTI FAVOREVOLI SUL COLESTEROLO

Altri tre punti giocano nettamente a tuo favore e sono 1) Il fatto che tu ti senti benissimo e ricevi segnali confortanti dal corpo, a parte le piccole cose insignificanti che hai citato, e questo riveste un valore superiore a qualunque tabella medica. 2) Il fatto che hai già intrapreso una strategia alternativa ottimale scegliendo il vegan-crudismo. 3) Il fatto che con probabilità il tuo corpo sta già detossificando, disgregando e scaricando grasso in eccesso, per cui una presenza alta di colesterolo nel sangue in queste circostanze post-migliorative-dieta non va assolutamente giudicata sulla base di tabelle mediche di tipo fotografico-istantaneo, visto che esse non tengono in alcuna considerazione, specie nelle mani di medici del tutto impreparati e refrattari a capire le crisi eliminative, il fatto che i valori stessi si ingrossano per il colesterolo in fase espulsiva.

IN AUSTRALIA ESISTONO OTTIME RISORSE ALIMENTARI

In ogni caso, con le visite e le tabelle mediche non risolvi nulla, essendo esse funzionali a interventi farmacologici che giustamente, da brava igienista, non intendi seguire. Non mi sottraggo comunque dal darti alcuni super-suggerimenti per prevenire rialzi eventuali di omocisteina, e dovrai farti per questo dei generosi estratti di bietola rossa, e per abbattere al meglio il tuo colesterolo alto. Dovrai chiaramente assumere agrumi e melograni in succo di mattina, sfruttando pure manghi, susine, fragole e ciliegie che non mancano adesso in Australia. Zero fumo, zero stress, zero the, caffè, cole, sale e zucchero, mi pare ovvio. Altre risorse preziose l'olio di germe di grano, soia, tarassaco, carciofi crudi e cotti.

I PREZIOSI INSEGNAMENTI DI PADRE TADDEO E DI NATHAN PRITIKIN

Il punto fondamentale resta la teoria di Padre Taddeo, vicinissima ai comandamenti divini. "Nessuno al mondo muore di cardiopatie ma tutti muoiono di sangue guasto". Ecco allora il tuo obiettivo principe. Devi fluidificare il sangue senza se e senza ma. Se lo farai, non avrai bisogno di medici in vita tua. Ti offro una formula precisa e formidabile, sperimentata ampiamente dal grande Nathan Pritikin e continuata oggi nelle più avanzate e riservate cliniche americane e mondiali.

SANGUE RIPULIBILE IN POCHI GIORNI E CHIMICA CORPORALE MODIFICABILE IN UN PAIO DI ANNI AL MASSIMO

1) Pulire urgentemente e rapidamente il sangue abbattendo la sua attuale viscosità. Deve scorrere assai meglio. Questo è un punto vitale. Con una dieta rigorosa vegan-crudista centrerai questo obiettivo nel giro di pochi giorni, dai 4 giorni per chi ha leggere ostruzioni, ai 15 giorni per chi ne ha pesanti. 2) Incrementare ritmo e velocità metabolica nel medio-lungo periodo di alcune settimane, accoppiando alla dieta attuale adeguato esercizio fisico. 3) Rettificare l'intera tua chimica corporale interna, abbattendo grassi e colesterolo che attualmente rallentano il cammino ottimale del fluido ematico e di quello linfatico. Possono servire da 1 a 2 anni per pulire le arterie dalle placche arterosclerotiche. 4) Eliminando stress, pensieri negativi, emozioni contrastanti, ed applicando sistematicamente il nostro pacchetto-salute darai spazio a forti miglioramenti su tutti i fronti del benessere.

Valdo Vaccaro


ARIA VIZIATA, PELLE ANEMICA E RICADUTE EPILETTICHE


DEFINIZIONE DI EPILESSIA O DI MAL CADUTO

Parliamo di una malattia caratterizzata a volte da convulsioni e perdite di conoscenza che provocano anche la caduta improvvisa. Un disordine del sistema nervoso. Nelle crisi più serie si provano sintomi e sensazioni sgradevoli, con traumi, dolori addominali e perdita di coscienza, oltre che amnesia totale. Un vero e proprio andare in tilt del corpo che causa sgomento, disagio, sfiducia in se stessi e comprensibili paure nei soggetti colpiti. Senza contare poi la drammaticità dei ricoveri ospedalieri d'urgenza.

DESCRIZIONE DETTAGLIATA SINTOMI

Il soggetto affetto da questa anomalia, nei casi più gravi, cade e frana a terra all'improvviso mentre la pelle del viso diventa pallida oppure bluastra. Le vene del corpo si ingrossano. La saliva si fa spesso bavosa e sanguinante, essendoci pure il rischio del morso inconsapevole alla lingua. Passato l'attacco l'epilettico rimane in uno stato quasi comatoso, col corpo stremato, affanno e rantoli.

DUE CAUSE E DUE RIMEDI FONDAMENTALI

Dalle rivelazioni iridologiche si verifica immediatamente che una prima e precisa necessità sta nel 1) Combattere la febbre intestinale, il surriscaldamento intestinale, la congestione sanguigna intestinale susseguente a digestioni lunghe e problematiche. In questo modo si produce una purificazione del fluido vitale e si riesce a ristabilire lentamente e progressivamente per gradi la salute del sistema nervoso messo pure a soqquadro. E sta nel 2) Riattivare la funzionalità del sistema cutaneo, poiché la pelle degli epilettici si presenta inattiva, anemica e fredda, tendente al bianco cadaverico, priva di forza e funzione assistenziale nei riguardi di un sistema renale asintomatico ma decisamente insufficiente e disidratato. In questo modo, attraverso l'attivazione dei 5 e oltre milioni di pori trascurati e lasciati in pensione anticipata, si favorirà l'eliminazione della sostanza morbosa e malsana accumulatasi.

I PARASSITI INTESTINALI TRA LE ALTRE POSSIBILI CAUSE

Chiaro che le crisi sopravvengono quando esistono condizioni aggravanti, tipo peggioramento climatico e carenza di respirazione, di esercizio, di esposizione solare. O in concomitanza con il ciclo mestruale per le donne. O per eccesso di ore tese in ambiente di lavoro. Sicuramente per problemi di precaria alimentazione e di pigrizia linfatica. Da verificare pure la presenza di candida e soprattutto di  dannosissimi parassiti intestinali. In questo caso esistono tinture di buccia di noci, liquori al nocino, semi di zucca, aglio, cipolla e porro, camomilla, (infuso, 3 prese per 200 cc d'acqua), basilico sommità fiorite (infuso mezza manciata per un litro d'acqua), girasole 5-20 semi da masticare ogni giorno, rosmarino rametti e salvia, da utilizzare nelle minestre di verdura e con le patate, erba gattaia, finocchio, radicchio, tarassaco, peperoncino, zenzero.

SU COL MORALE E LONTANO DAI FARMACI

Vietato abbattersi per l'epilessia che il più delle volte è una patologia alquanto banale e risolvibile, cioè guaribile del tutto. Non certamente coi farmaci, sempre acidificanti, sempre tossici e sempre rivolti alla cura del solo sintomo anziché ai motivi causanti. Coi medicinali l'epilettico ha tutto da perdere e nulla da guadagnare. Il trattamento del sintomo senza rimuovere la causa è ormai uno schema fisso e inamovibile della medicina.

RINFRESCARE LA ZONA VENTRALE ED OSSIGENARSI IN MODO INTENSO, CONTINUO E PERSINO MANIACALE

Ricordiamo che non siamo di fronte a una patologia drammatica, misteriosa e spaventevole, ma soltanto a una banale conseguenza di croniche e cattive digestioni, per cui è guaribile senza il ricorso ad alcun tipo di cure invasive e farmacologiche. Bisogna soltanto purificare il sangue normalizzando la digestione, rinfrescando la zona ventrale mediante 1) Alimentazione anti-putrida a base di frutta e verdura cruda in forte prevalenza, 2) Ricorso all'aria pura di giorno e di notte, sia a casa che in ambiente lavorativo. Qualora uno lavora in banca o in uffici dalle finestre sigillare per motivi di risparmio energetico o di colleghi troppo freddolosi, ha il diritto di pretendere un arieggiamento periodico generale ogni 2 ore, oppure una finestra socchiusa che lasci filtrare dell'aria all'interno. In caso di impossibilità e di rifiuto, ha il diritto di chiedere al direttore 15 minuti ogni ora per farsi una camminata ossigenante all'aperto.

IMPORTANTE ELIMINARE I VELENI INTERNI

L'eliminazione dei veleni interni si ottiene infatti anche con modesto esercizio fisico abbinato a respirazione addominale ritmata. Il bagno d'aria di buon mattino, con liberazione dei vestiti all'interno della casa in tempo invernale, rappresenta una terapia fortificante. Anche un semicupio freddo mattiniero sul bidè ha effetti fortificanti. Idem per le frizioni sul corpo con panno o asciugamano bagnato. Conviene anche dormire con cataplama di fango termale sul ventre, o anche con cataplasma di foglie di cavolo alternate a cipolla grattugiata.

Valdo Vaccaro