Cerca nel blog

Caricamento in corso...

Attenzione: se non funziona "CERCA NEL BLOG" usa questo link (basterà cambiare il termine di ricerca con quello di tuo interesse)

lunedì 6 luglio 2015

MAESTRA ESEMPLARE DI COMPORTAMENTO E DI SPIRITUALITÀ A 19 ANNI


LETTERA

DICIANNOVENNE CARICA ORMAI DI CONSAPEVOLEZZA

Caro Valdo, avrei così tante cose da dire. Inizio con il presentarmi. Mi chiamo Miriana e ho 19 anni. Ti ho scoperto grazie a mio fratello che è un ricercatore scientifico. Ho passato una vita da un estremo all'altro. Sono stata anoressica in adolescenza, obesa in infanzia, vaccinata, e pochi anni fa ho fatto anche il vaccino contro il papilloma virus.

UN VACCINO A 18 ANNI MI HA SOTTRATTO FORZA ED ISPIRAZIONE

Sono diplomata da un liceo scientifico. Frequentavo il conservatorio dove suonavo il clarinetto ed ero soprano. Avevo una mente brillante, ero molto sportiva, e coltivavo grandi obiettivi nella vita prima del maledetto vaccino fatto a 18 anni. Da quando ti leggo ho capito tante cose, forse troppe. Basta  dirti che conosco David Icke, scie chimiche, e situazioni critiche che ci circondano ma ho una profonda depressione e sono molto pessimista sulla realtà. Ho visto vari film e documentari su macelli, su possibili sistemi economici alternativi e così tanto altro che non basterebbero 10 pagine.

NEI TUOI LIBRI E NELLE TUE TESINE C'È PIÙ SCIENZA CHE IN UNA VITA DI STUDI

Tutto ciò in cui credevo e che mi hanno insegnato è errato. Il sistema educativo di questa comunità mondiale non mi soddisfa e ho trovato nelle tue tesine più scientificità che in una vita di studi.
Purtroppo nella mia vita ho subito delle molestie, poi sono stata cresciuta testimone di Geova, nulla avendo contro e, sebbene non ne faccia più parte, posso affermare di aver fiuto ormai nel capire se qualcuno vuole ingannarmi o no, essendolo stata a più riprese. E non ci sto più. Solo leggendo le tue parole ho intuito le tue buone intenzioni. Ho comprato due tuoi libri che ho divorato e rileggo spessissimo.

DI SOLA FRUTTA NON SI RIESCE PURTROPPO A VIVERE

Credo di essermi fatta prendere dall'entusiasmo. Ho mangiato tanta frutta per mesi per poi cadere nella pizza marinara con farina 00, o nel seitan o nel cibo troppo salato o troppo cotto. Purtroppo quando mi cade il tono dell'umore, mangiare questi cibi mi fa sentire meglio. Mai e poi mai cibi animali, e neanche zucchero, al massimo zucchero di canna integrale crudo e scurissimo. Ora ho capito che di sola frutta non posso vivere, anche se mangio cocco, ananas, banane, avocado, manghi, meloni e angurie. Ho provato sulla mia pelle che, dopo una vita di errori, diventare crudista fruttariana mi sembra difficile e problematico. Cereali e legumi vanno inclusi e il tuo sistema é fantastico. Vado pazza per i lupini. 

LE OFFESE AGLI ESSERI INNOCENTI ED INDIFESI MI FANNO IMPAZZIRE

Sono astemia e odio il fumo anche a 5 m di distanza. Non uso dentifrici né cosmetici, ma solo sapone di Aleppo e bicarbonato. Non indosso pelle di animali. Non seguo la tv. Anche volendo non ci riesco. È semplicemente assurda ed inguardabile. Cammino un'ora o anche tre tutti i giorni, dipende da come mi sento. Vorrei diventare come te. Vorrei salvare il mondo. Ogni giorno mi sembra di sentire gli urli di tutte le anime innocenti chiamati animali, che piangono, soffrono, mentre vengono sfruttati e poi uccisi senza pietà e mi sembra di impazzire. 

LA GENTE CREDE DI ESISTERE MA NON COGLIE IL VERO SIGNIFICATO DELLA VITA

Molto spesso piango vedendo nella gente gli effetti di ciò che il sistema impone agli animali. Se facciamo violenza a loro la faremo pure a noi stessi e agli altri. Basta con tutta questa sofferenza! Cosa posso fare? Non posso obbligare la gente a cambiare. Vorrei incontrarti. Perché tutta questa straziante angoscia nel mondo? Perché questo sistema é così spietato e vogliono vederci tutti sofferenti, deboli e malati, non vivendo e non cogliendo mai il vero significato della vita?

TUTTI ROVINATI DALLA FRETTA E DALLE IMPOSIZIONI DEL DIO DANARO

Andiamo tutti di fretta, il tempo stesso è denaro, ma io in tutto questo non mi ci ritrovo. Sono troppo sensibile. Purtroppo non lavoro. E si sa, se non lavori non mangi. Ma non voglio fare nulla per soldi. La terra è di tutti e i prodotti della terra sono spontanei. L'acqua è di tutti. Perché dovrei pagare? Non credo nel denaro. Non mi piace il modello economico e sociale, e a volte mi sento sola nel vedere che tutto ciò ci porta ad una spirale sempre più nera e profonda. Vengo presa per pazza quando dico che mangiare più crudo salva la vita, e non ho vita sociale, mi isolo. Ho paura di essere scivolata nell'autismo dopo quel vaccino.

PER FORTUNA ESISTE PER TUTTI UN CAMPO SPIRITUALE NEL QUALE RIFUGIARSI E MEDITARE

Eppure la mia mente non si ferma. Vorrei aiutarti. Impiegare il mio tempo per svegliare la gente, ma a volte penso che ognuno ha un suo karma e alla verità ci si arriva anche da soli, per cui mi fermo nel campo spirituale meditando. Però, se potessi accelerare i tempi, mi rassenerei. Cosa posso fare?

RICORDATI DI ME, VISTO CHE MI HAI PURE SALVATO LA VITA

Hai bisogno di una mano? Grazie mille se mi hai letto. Avrei tanto da raccontarti e forse di persona sarebbe meglio. Non voglio disturbare oltre. Ti leggo e ti seguo. Mi hai salvato la vita, mi hai fatto aprire ad una più alta spiritualità e comprensione, e ti sarò per sempre riconoscente. Ricordati anche di me. Un caro saluto da Foggia. Auguro ogni bene possibile a te e a chi ami.
Miriana

*****

RISPOSTA

LA SPONTANEITÀ NON È UNA DOTE MOLTO DIFFUSA, BAMBINI A PARTE

Ciao Miriana. Devo dire che sei davvero una ragazza sorprendente per spontaneità, coscienza e chiarezza. Una ragazza giovanissima ma anche senza tempo, che sa capitalizzare ai massimi livelli la sua apertura mentale e la sua incredibile libertà dallo scialbo e banale conformismo che caratterizza e corrompe purtroppo gran parte della gioventù contemporanea.

MI AUGURO CHE LA TUA LETTERA FACCIA IL GIRO DEL MONDO

Spero davvero di incontrarti un giorno, magari a settembre in occasione delle mie conferenze a Roma  o a Gubbio. Ma il vero incontro con te, in realtà, è già avvenuto oggi leggendo la tua bellissima mail, dove ti proponi persino di aiutarmi, mentre già lo stai facendo in modo straordinario ed impareggiabile. Un messaggio come il tuo è già un super-aiuto e spero che venga letto e diffuso a vasto raggio in quanto capace a mio avviso di generare un effetto domino di tipo spirituale. Non avrò alcuna difficoltà a ricordarmi di te.

Valdo Vaccaro

DELL'EUTIROX NE HO PIENE LE SCATOLE


LETTERA

PARAMETRI VARIABILI CON MOMENTO DI SCOMPENSO DI TIPO HASHIMOTO

Gent.mo Valdo, mi chiamo Lisa ed ho 46 anni. Sono alta 1.60 e peso 63 Kg. Nel 2004 a seguito di un malessere generalizzato con frequenti ipoglicemie, e per scongiurare l'ipotesi di ipotiroidismo ereditario, visto che era appena stato diagnosticato a mio padre, mi è stato diagnosticato l'ipotiroidismo di Hashimoto. Dopo vari prelievi del sangue in cui le analisi però risultavano nella norma, la sera mi diedero l'esito e mi dissero testuali parole: "Le analisi, dopo vari test in cui i parametri apparivano normali, hanno manifestato il problema. Lei purtroppo è affetta da tiroidite di Hashimoto. I parametri variano durante le ore e abbiamo dovuto beccare proprio il momento di scompenso".

DA ALLORA SONO CLIENTE FISSA DI EUTIROX

Da allora sono stata sempre sotto cura Eutirox ed ho scongiurato anche l'esecuzione di un ago aspirato, che non ho eseguito per paura, e che poi, anche a detta di un altro endocrinologo, non era assolutamente necessario fare.

ABBRACCIATO IL VEGANISMO DA TRE ANNI TRAENDONE ENORMI VANTAGGI

Premetto che da 3 anni ho cambiato drasticamente la mia alimentazione abbracciando il veganismo  e traendone tantissimi vantaggi tra cui la perdita immediata di peso in eccesso. Da allora mai più carne, né pesce, né derivati, ma solo frutta e verdura di stagione per lo più cruda.

SE LA TIROIDE FUNZIONA POSSIAMO SOSPENDERE L'EUTIROX DEL TUTTO PER UN MESE

Tre mesi fa, senza aver avuto ancora modo di conoscere lei Valdo, e carica di forza psico-fisica, ho deciso di esprimere al mio endocrinologo la volontà di abbandonare lentamente l'Eutirox per verificare la funzionalità residua della mia tiroide. La sua risposta è stata questa: "Perché mai farlo lentamente? Se la sua tiroide funziona lo possiamo verificare eliminando del tutto l'Eutirox per un mese."

RISULTATI PERFETTI PER 25 GIORNI, SEGUITI DA DEBOLEZZA

Non nascondo che sono rimasta un po' perplessa ma la fiducia nel mio endocrinologo ha prevalso e così per un mese ho sospeso di netto l'assunzione con risultati perfetti fino ai 25 giorni. Poi ho iniziato, forse per paura di aver fatto male al mio corpo, a sentirmi debole. Ripetute le analisi, avevo il TSH a 94.26, l'FT3 a 1.64 e l'FT4 a 2.48. Ovviamente l'endocrinologo mi ha invitato a riassumere l'Eutirox per ripristinare i valori che dopo tre mesi sono rientrati nella norma.

AVENDO INCREMENTATO LE MIE CONDIZIONI DI VITA VOGLIO RITENTARE

Ora però credo sia arrivato il momento di darmi una vera possibilità. Sto leggendo tutte le sue tesine trovando dei punti in comune con molte altre persone che hanno il mio stesso problema. La mia vita la conduco in maniera più naturale possibile, faccio l'orto naturale e quindi produco da me molto di quello che mangio, faccio il pane con la pasta madre con farina di farro, non fumo, non bevo alcolici ne caffè e faccio regolarmente attività fisica da qualche mese.

PER LA DISINTOSSICAZIONE DA EUTIROX VORREI DEI CONSIGLI ALIMENTARI PER LA TRANSIZIONE

Ho deciso di fare di testa mia e di ascoltare il mio corpo, dandogli tutti gli strumenti per reagire bene a questa disintossicazione da Eutirox. Vorrei però, se fosse possibile, avere conforto da lei sia per quanto riguarda l’alimentazione da tenere in questo periodo di transizione e soprattutto sulle modalità di riduzione del farmaco che ho già attuato dal 2 agosto di quest'anno.

DOSAGGI EUTIROX DI IERI E DI OGGI

Il dosaggio Eutirox prescrittomi dall'endocrinologo negli ultimi anni, e che ho assunto fino al primo agosto era questo: 100 mcg dal lunedì al sabato, 50 mcg la domenica. Dal 2 luglio ho deciso di ridurre lentamente, per dare modo al mio corpo di adattarsi in questo modo: 75 mcg dal lunedì al sabato e mantenimento 50 mcg la domenica per tutto il mese. Ad agosto pensavo di scendere ancora a 50 mcg e a 25 mcg la domenica. A partire da settembre starei sui 25 mcg tutti i giorni per poi abbandonare la stampella Eutirox definitivamente.

STATO DELLA MIA TIROIDE ALL'ULTIMA ECOGRAFIA

Le riferisco anche lo stato della mia tiroide dall'ultima ecografia del 20 maggio scorso. "La ghiandola tiroidea è nella norma per forma e dimensioni. L'ecostruttura del parenchima ghiandolare è diffusamente disomogenea per la presenza di microareole ipoecogene ed ipovascolari alternate a fini setti iperecogeni connettivali che conferiscono alla ghiandola un aspetto marezzato e pseudonodulare nel cui contesto si segnala, al III medio, una formazione cistica di mm 3, senza lesioni focali nodulari ETG-dimostrabili. La vascolarizzazione del parenchima all'esame color-power Doppler si presenta nella norma. Non si osservano ingrandimenti patologici dei linfonodi a carico delle logge sovra e sotto-joidee e delle regioni latero cervicali."

GRADIREI RICEVERE LE SUE CONFERME IN PROPOSITO

Cosa ne pensa? Secondo lei potrebbe essere la strada migliore? È la prima volta che le scrivo, sono cosciente dei suoi innumerevoli impegni ma spero presto in una sua risposta che mi dia il conforto di cui ho tanto bisogno in questo delicato momento. La ringrazio per la sua opera di studio e divulgazione e le auguro buon lavoro. Con stima.
Lisa

*****

RISPOSTA

LE CRISI DI ASTENSIONE NON SORPRENDONO NEL CASO DI EUTIROX

Ciao Lisa. La prima raccomandazione è quella di andare sul blog e digitare le parole Eutirox, tiroide, ipotiroidismo, Hashimoto come motori di ricerca, per ottenere i titoli delle varie tesine che toccano questi argomenti di tuo particolare interesse. Per il resto hai dalla tua il vantaggio di aver già sperimentato la sospensione del farmaco e relativi effetti collaterali dopo i primi 25 giorni. Chiaro che quando si estromette un farmaco come l'Eutirox, dagli effetti notoriamente stimolanti e dopanti, la crisi da astensione va sempre messa in preventivo, e occorre un po' saper stringere i denti senza troppi timori.

MANTENERE IL SANGUE SUI MIGLIORI LIVELLI

Non esistono particolari precauzioni da prendere se non quella di trattarsi al meglio, e su questo mi pare che tu lo faccia già abbondantemente. Un piano ideale di recupero sta nel normalizzare la composizione del sangue mediante buone digestioni, camminate giornaliere, traspirazione cutanea, dieta vitale con frutta di stagione, insalate miste crude condite con olio di oliva extravergine e poco sale, accompagnate volendo, per i vegetariani da formaggi freschi e uova sode, per i vegani da noci, pinoli, anacardi, pistacchi e mandorle dolci. Come piatti cotti, sempre al minimo di temperatura e di tempo di cottura, Manuel Lezaeta raccomandava minestroni o zuppe di verdura, zuppe di frumento o farro integrale od orzo, condite sul piatto con olio d'oliva a crudo. Basilare l'uso di ortiche nelle minestre e sui risotti, oltre che saltate in padella. Carciofi crudi e finocchi crudi, tarassaco ed asparagi completeranno la dieta ripulitiva e sgrassante. Abbattere lo stress, prendere sole, stare all'aria aperta, pensare in positivo, in linea col nostro pacchetto-salute e a completamento del quadro generale.

LA NATURA È GENEROSA NEI RIGUARDI DELLA TIROIDE

Altri alimenti amici della tiroide, ricchi pure di iodio, includono alghe, cavoli, crescione, rucola, broccoletti o cavolini di Bruxelles, cime di rapa, bietole, zucca, anguria, cetriolo, asparago, mirtilli, fragole, melanzane, ortiche, acetosa, pesche, pomodoro, banane, carote, patate, crauti, ramolaccio e rape piccanti. Escludere le carni e tutti i grassi animali, i dolci, il cioccolato, the, caffè, cole, alcol, tabacco. Bere solo poca acqua naturale e spremute fresche di frutta, soprattutto quando c'è. Inserire nell'alimentazione crescione, spinaci e farinaccio, come vegetali preventivi dei disturbi tiroidei. Succhi di carota e succhi di cavolo completeranno il tutto.

Valdo Vaccaro