Cerca nel blog

Caricamento in corso...

Attenzione: se non funziona "CERCA NEL BLOG" usa questo link (basterà cambiare il termine di ricerca con quello di tuo interesse)

sabato 30 maggio 2015

NON MI RASSEGNO AL SANGUE GRASSO, ALLA FIBROMIALGIA E ALLA DEPRESSIONE


LETTERA

VOGLIO DISINTOSSICARMI DAI VELENI MEDICALI CHE MI APPESANTISCONO

Buon giorno Dr Vaccaro, leggendo su internet e ascoltando youtube ho trovato il suo blog, le sue interessantissime conferenze e i suoi post. Vorrei sapere se c’è la possibilità di fare un soggiorno igienista per disintossicarmi di tutto il veleno che i medici con le medicine tradizionali, hanno introdotto  nel mio sistema immunitario.

IPOTIROIDISMO, DEPRESSIONE E FIBROMIALGIA

È da molti anni che soffro di alcune patologie quali insufficienza tiroidea, depressione e in questi ultimi tempi mi è stata diagnosticata la fibromialgia.  Ho capito che la corretta alimentazione e la dieta salutista a 360 gradi possono apportare il massimo dei benefici per la nostra salute. Sono decisa a fare tutto quello che mi venga consigliato per poter vivere una vita piena per quello che saranno le mie possibilità. 

NON INTENDO RASSEGNARMI AI MALESSERI E STO GIÀ OTTENENDO I PRIMI BENEFICI

Da più di un anno ho cambiato stile di vita eliminando carne, latte e i derivati, notando da subito dei benefici, ma vorrei di più. Non accetto la detta del medico "Ormai ti devi rassegnare". Rassegnarmi a che cosa? Io voglio vivere e non vegetare piena di dolori.

ESISTONO SOGGIORNI IGIENISTICI IN SICILIA O NEL SUD?

Il mio quesito è il seguente. Ci sono dei soggiorni in Sicilia o vicino per poter essere ospitata? In questo momento non sono in grado di fare lunghi percorsi per i miei problemi fisici .La ringrazio di cuore per il tempo che mi vorrà dedicare e aspetto una risposta.

SONO ARGENTINA CON CUORE TUTTO SICILIANO

Le chiedo scuse per il mio povero italiano. Sono argentina e non ho dimestichezza con il vostro lessico, ma il mio cuore e tutto Siciliano! Cordialmente.
Ana Maria Cutrera

*****

RISPOSTA

NON È FACILE DARE INDICAZIONI ADEGUATE

Ciao Ana Maria. In linea generale l'Italia non brilla affatto per strutture specializzate adatte ad assistere dei pazienti secondo i criteri dell'igiene naturale, e questo discorso riguarda pure la Sicilia. Se poi esistessero davvero dei centri dovrei stare attento a non fare delle discriminazioni o dei favori nel segnalarne uno ignorando gli altri.

AUTONOMIA E AUTOSUFFICIENZA

La cosa migliore da farsi a mio avviso è di incrementare la preparazione e la conoscenza, rendendosi autonomi, indipendenti ed autosufficienti. Dopotutto, chi si mette a riposare per un digiuno depurativo deve soltanto smettere con l'assunzione di ogni cibo e praticare conservazione calorico-energetica, bevendo liberamente acqua leggera o acqua e succo di limone a piccoli sorsi, unica sostanza consentita. L'assistente digiunista eventuale può soltanto incoraggiarlo e rassicurarlo, invitandolo a stringere i denti e a non demordere. In altre parole, un buon digiuno si può anche fare tra le mura domestiche, assistiti da una persona volonterosa, ben disposta e con un minimo di istruzione.

COMUNICARE COL PROPRIO CORPO RISULTA BASILARE

La vera assistenza durante il digiuno arriva dai segnali interni del corpo, con il ritorno di un forte appetito come segnale di stop al digiuno, e con eventuali crisi eliminative immediate o a scoppio ritardato in termini di espulsioni di muco o di altri fenomeni simili, come segnale di depurazione in corso.

IL PROGETTO DIGIUNISTICO VA INQUADRATO NEL PIANO DI RIFORMULAZIONE DEL SANGUE

Del resto stai già dimostrando di possedere la giusta grinta e le necessarie doti di saggezza per potercela fare. Le patologie che hai citato sono tutte derivanti da sangue addensato e da un sistema linfatico impigrito. Tutte risolvibili ricorrendo principalmente a frutta acquosa e a vegetali crudi e carichi di vitalità, a camminate giornaliere, a esposizione solare, alla applicazione sistematica del pacchetto-salute e allo sfruttamento dei vantaggi che la buona stagione ti può apportare.

SÌ AI BUONI PRINCIPI E NO AI DOGMATISMI

Ovvio che anche le cose migliori e le cose più giuste vanno sempre personalizzate ed interpretate, mettendoci un pizzico di buon senso e di apertura mentale. Credo nel rigore delle regole durante un digiuno o una cura specifica. Credo nel rispetto delle leggi naturali e dei buoni principi. Non credo troppo invece negli schematismi e nei dogmatismi. A volte una buona zuppa di verdure cotta non oltre i 15 minuti può diventare un toccasana. Ed è solo un esempio.

FARSI AIUTARE DAL BLOG

Se vai sul blog e usi come motore di ricerca parole tipo sangue denso, sistema linfatico, connettivite, metabolismo lento, ipotiroidismo, depressione, fibromialgia, troverai diversi titoli di tesine specifiche in grado di aiutarti ulteriormente.

Valdo Vaccaro

venerdì 29 maggio 2015

GENITORI A RISCHIO E CORAGGIOSA VOGLIA DI VOLTAR PAGINA


LETTERA

ENTUSIASTA DEL SUO BLOG

Buon giorno dottore. Non è molto che ho scoperto il suo blog. Ne sono rimasta entusiasta. Sicuramente è molto impegnato, perciò non so se risponderà a questa mia mail. Ma ci spero.
Sono una ragazza di 34 anni e non ho problemi di salute ringraziando Dio. Sto semplicemente cercando di avvicinarmi ad una dieta vegana intelligente e consapevole. Dico questo perché ne so ancora poco, e non vorrei incappare in errori e carenze.
VORREI POTER AIUTARE I MIEI GENITORI

L'argomento che mi ha spinto a scriverle riguarda i miei genitori. Vorrei se possibile dei consigli per poterli aiutare. Più mi documento e più mi sento di non potermi fidare e affidare alla medicina convenzionale. Anzi. I medici danno farmaci su farmaci, ed uno magari si sente al sicuro perché pensa che sia la cosa migliore. Ma continuo a leggere di quanto i farmaci siano tossici e che se fanno bene da una parte fanno male da un'altra, per cui ci si ritrova smarriti e confusi.

ICTUS E CANCRO ALLA PROSTATA PER MIO PADRE
 
Le chiedo scusa se le rubo il suo tempo ma non saprei a chi altro rivolgermi. I miei genitori hanno passato da poco i 70 anni, ed entrambi hanno sperimentato diversi problemi. Il papà fece un ictus alla fine del 2006. Poi cancro alla prostata nel 2007. Siccome aveva avuto da poco l'ictus dissero che era troppo rischioso l'intervento per rimuoverla. Così dapprima gli fecero fare delle iniezioni costose per bloccare la situazione e poi gli prescrissero la radioterapia. Ora teniamo sotto controllo il Psa che è sempre andato bene e visita annuale di controllo dall'urologo. La radioterapia può veramente eliminare il problema? O è a rischio? 

SISTEMATICO RICORSO AI FARMACI PER IL SANGUE, LA PRESSIONE, IL COLESTEROLO E I DIVERTICOLI

Deve seguire un'alimentazione vegana? So che sarebbe la cosa migliore. Quel che vorrei capire è il rischio che corre nella sua situazione, essendo onnivoro. Vorrei il suo parere perché ultimamente mi sto preoccupando leggendo dell'inefficacia di queste cure. Attualmente prende il cardirene per il sangue, le pastiglie per la pressione alta, il torvast per il colesterolo e una volta al mese il normix, un antibiotico per i diverticoli. Cosa farebbe lei in questa situazione?

INFARTO, OBESITÀ, IPERTENSIONE, COLESTEROLO PER MIA MADRE, E PURE QUI FARMACI A RAFFICA

Ora passiamo alla mamma. Monorene perché circa 15 anni fa le si era atrofizzato, per una vena che si era chiusa. Obesa. Ipertesa. L'anno passato ha fatto pure un infarto. Prende la cardio-aspirina, pastiglie pressione, e qualcos'altro ancora per il cuore. Il torvast per il colesterolo. Ed anche lei il normix per i diverticoli una volta al mese. Ora le ho comprato la centrifuga e si fa dei succhi di frutta e verdura. Anche per lei vorrei i suoi consigli. La ringrazio anticipatamente per le sue opinioni e i consigli che spero vorrà darmi. Davvero infinite grazie.
Lara

*****

RISPOSTA

SERVONO RADICALI PROCESSI DI DETOSSIFICAZIONE

Ciao Lara. Lodevole il tuo tentativo di mettere una pezza a una situazione davvero ai limiti. Tutti i problemi si possono per principio affrontare e risolvere, o comunque migliorare. Ma quando ci sono di mezzo diversi tipi di farmaci, diventa tutto complicato. I tuoi genitori sono impregnati di tossine all'inverosimile. Hai fatto benissimo a comprare una centrifuga, anche se un estrattore sarebbe stato ancora meglio. Passare a una dieta vegancrudista tendenziale e al rispetto delle leggi naturali, con adozione fiduciosa e coerente del nostro formidabile pacchetto-salute, è quanto di meglio tu puoi fare.
Resta però basilare un lavoro di detossificazione da condursi con buonsenso, prudenza, coraggio e progressività. Prima si procede alla pulizia interna e poi si procede al rafforzamento.

PREPARAZIONE IGIENISTA E CAPACITÀ DI COMPRENDERE ED ACCETTARE LE CRISI ELIMINATIVE, FATTORE INEVITABILE E COSTRUTTIVO DI GUARIGIONE

Occorre anche una preparazione igienista e una conoscenza delle crisi eliminative che scattano per compensazione e per paradosso ogni qualvolta una persona sceglie percorsi virtuosi e depurativi. Occorre essere preparati a questi fenomeni e non andare in panico quanto si verificano. Non è facile per me rispondere alla marea di dubbi e di incertezze che covano nella tua mente. Serve un corso vero e proprio di Health Science, sia per te che per i tuoi cari che devono per forza essere edotti ed informati, cosa non facile quando per una vita si è creduto che ogni malattia va risolta con il rispettivo farmaco, agendo sempre sul sintomo e mai sul fattore causante.

DARSI UNA SOLIDA CULTURA IGIENISTA È DI FONDAMENTALE IMPORTANZA

La cosa migliore da farsi è leggere regolarmente le tesine e i miei libri in circolazione, costruendo giorno dopo giorno una cultura salutistica alternativa. Il fatto è che più si è avanti con gli anni e meno disposti si è a dare svolte radicali alla propria vita. Fondamentale pertanto far scattare i meccanismi interni dell'entusiasmo e della voglia di recuperare la vera salute, abbandonando il ricorso alla curomania medica.

Valdo Vaccaro